fbpx

Linguine al nero di seppia

linguine al nero di seppia

linguine al nero di seppia

Linguine al nero di seppia

Linguine al nero di seppia, una ricetta molto semplice che conosce numerose varianti.

Consigliamo di acquistare le seppioline fresche, nei mesi tra marzo a maggio, che corrispondono al naturale periodo pesca.
Tuttavia le seppioline sono ottime anche congelate e disponibili tutto l’anno.
Durante la pulizia delle seppioline è sempre opportuno indossare dei guanti e di fare attenzione a non rompere il sacchetto d’inchiostro che utilizzeremo per la preparazione del piatto.
Difficoltà: bassa
Minuti preparazione: 40
Minuti cottura: 20
Ingredienti per 4 Persone
360 g di linguine
500 g di seppioline
200 g di polpa di pomodoro (o pomodori se in stagione)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cipolla
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Preparazione delle linguine al nero di seppia
Iniziate a preparare la pasta al nero di seppia eviscerando le seppie.
Eliminate l’osso e gli occhi, tenete da parte il sacchettino dell’inchiostro, tagliatele a pezzettini.
In un tegame scaldate quattro cucchiai d’olio, aggiungete la cipolla a fettine sottilissime e, quando sono diventate leggermente dorate, unite le seppie.
Fatele insaporire a fuoco vivace e bagnate con una parte del vino.
Aggiungete la polpa di pomodoro (in stagione invece utilizzerete i pomodori spellati, privati dei semi e tagliuzzati), salate e pepate.
Coprite e cuocete a fiamma media o bassa, il composto deve sobbollire per circa 45 minuti oppure fino a quando le seppie saranno diventate tenere e il sugo si sarà giustamente addensato.
A cinque minuti da fine cottura versate nel recipiente il vino restante, fatelo evaporare, quindi aggiungete l’inchiostro delle seppioline e amalgamate con cura.
Lessate le linguine in acqua leggermente salata a bollore, scolatele al dente e fatele saltare per qualche istante nel condimento preparato. Trasferite la pasta al nero di seppia sul piatto da portata e servite, a piacere, con del prezzemolo fresco tritato.